21. Passività finanziarie non correnti

La voce Passività finanziarie non correnti ammonta a 14.140 mila euro (16.407 mila euro dell'esercizio precedente) ed è riferita alla quota a medio/lungo termine relativa ai finanziamenti agevolati ricevuti dalla Capogruppo in base alla legge per l'Editoria e dalla controllata Esa Software S.p.A. in base alla legge per l'Innovazione tecnologica e riepilogati nel seguente prospetto:

FINANZIAMENTI A MEDIO/LUNGO TERMINE AL 31 DICEMBRE 2008 - CONSOLIDATO

ISTITUTO DI CREDITO AGEVOLAZIONE IMPORTO EROGATO TASSO DATA SCADENZA QUOTA A BREVE TERMINE QUOTA A M/L TERMINE VALORE RESIDUO AL 31.12.2008
UniCredit Banca Impresa S.p.A. 416/1981 Editoria 7.747 3,05% 30.06.2011 948 1.530 2.478
Credito Emiliano S.p.A. 62/2001 Editoria 6.976 Euribor 6 ms + 0,875% 30.06.2015 734 4.038 4.772
Intesa Sanpaolo S.p.A. 62/2001 Editoria 3.595 Euribor 6 ms + 0,85% 30.06.2015 378 2.082 2.46
Intesa Sanpaolo S.p.A. 62/2001 Editoria 8.199 Euribor 6 ms + 0,85% 30.06.2015 1.025 5.637 6.662
Min. Ind. Att. Comm. (Mica) Legge 46/82 Innov. tecn. 739 3,00% 23.02.2015 70 469 539
Min. Attività Prod. (Map) Legge 46/82 Innov. tecn. 423 2,25% 20.05.2018 38 384 422
Totale 27.679 3.193 14.140 17.333

Per quanto riguarda i finanziamenti stipulati a tasso fisso non sono state rilasciate garanzie né sono stati richiesti covenants.

Per quanto riguarda i finanziamenti stipulati a tasso variabile (Euribor 6 mesi + spread) sono stati coperti dal rischio di oscillazione dei tassi di interesse attraverso appositi strumenti derivati in base a quanto già descritto nel precedente paragrafo 7, Gestione dei rischi. Tali finanziamenti non prevedono garanzie reali ma specifici covenants che a oggi sono sempre stati rispettati.


Il decremento di 2.267 mila euro rispetto al valore al 31 dicembre 2007 è dovuto al rimborso delle rate dei finanziamenti per 3.133 mila euro, compensato dagli incrementi per variazione di perimetro pari a 867 mila euro.