Highlights

Principali dati economici del Gruppo 24 ORE

PRINCIPALI DATI ECONOMICI DEL GRUPPO 24 ORE

Migliaia di euroEsercizio 2008Esercizio 2007
Ricavi 573.022 572.093
Margine operativo lordo (EBITDA) 49.283 64.362
Risultato operativo (EBIT) 17.801 31.307
Risultato ante imposte 25.343 46.814
Risultato netto del periodo 16.014 27.574
Risultato netto attribuibile al Gruppo 16.111 27.694
Margine operativo lordo per azione 0,37 0,48
Risultato operativo per azione 0,13 0,23
Risultato netto attribuibile al Gruppo per azione 0,12 0,21

 

Principali dati finanziari del Gruppo 24 ORE

PRINCIPALI DATI FINANZIARI DEL GRUPPO 24 ORE

 

Migliaia di euroEsercizio 2008Esercizio 2007
Totale attività 728.179 723.125
Posizione finanziaria netta 149.006 240.163
Patrimonio netto di competenza del Gruppo 357.103 346.411
Patrimonio netto di competenza del Gruppo per azione 2,68 2,6
Numero dipendenti a fine periodo 2.255 1.988

Ricavi EBITDA

 

I risultati 2008 in sintesi

I principali risultati dell'esercizio 2008 confrontati con quelli dell'esercizio precedente sono di
seguito sintetizzati:

PRINCIPALI DATI ECONOMICI DEL GRUPPO 24 ORE

Migliaia di euroEsercizio 2008Esercizio 2007
Ricavi 573.022 572.093
Margine operativo lordo (EBITDA) 49.283 64.362
Risultato operativo (EBIT) 17.801 31.307
Risultato ante imposte 25.343 46.814
Risultato netto attribuibile al Gruppo 16.111 27.694
Patrimonio netto di Gruppo 357.103 346.411
Posizione finanziaria netta 149.006 240.163
Numero dipendenti 2.255 1.988

Il 2008 ha rappresentato per l'economia mondiale un momento di profonda discontinuità rispetto al passato, con un quadro economico complessivo che è andato progressivamente deteriorandosi nel corso dell'anno, fino a sfociare, nel quarto trimestre, in una fase di marcata recessione.

La grave crisi economica vissuta in questi mesi ha provocato un significativo mutamento delle attitudini di spesa sia da parte delle famiglie, che hanno fortemente ridotto la propria propensione al consumo, sia da parte delle imprese e associazioni professionali, che stanno facendo fronte a un mercato difficile e incerto anche attraverso la riduzione degli investimenti in marketing e pubblicità.

Tutto ciò, unitamente alla maggiore difficoltà di accesso al credito generata dalle problematiche delle principali istituzioni finanziarie, si riflette inoltre in una generalizzata tendenza al peggioramento dei termini medi di pagamento.

Il mercato diffusionale e quello pubblicitario hanno entrambi chiuso l'esercizio in flessione rispetto all'anno precedente, evidenziando andamenti particolarmente negativi negli ultimi mesi del 2008.

In tale contesto, il Gruppo 24 ORE ha raggiunto risultati positivi, benché in flessione rispetto all'esercizio precedente a livello reddituale.

I ricavi consolidati sono risultati pari a 573,0 milioni di euro, in linea rispetto ai 572,1 milioni di euro del 2007. A parità di perimetro di consolidamento si registra una flessione del -4,8%, connessa essenzialmente con il peggiore andamento dei prodotti collaterali, dei ricavi del quotidiano e dei periodici cartacei dell'Area Professionisti.

Il margine operativo lordo (Ebitda) si è attestato a 49,3 milioni di euro, registrando un calo del 23,4% rispetto ai 64,4 milioni di euro del 2007, che peraltro beneficiava di proventi non ricorrenti per 4,7 milioni di euro legati al ricalcolo del Tfr secondo i principi Ias.

Al netto di tale componente, la flessione dell'Ebitda è in prevalenza attribuibile all'andamento negativo dei prodotti collaterali (ricavi ridotti di 26,4 milioni e redditività scesa di 7,4 milioni) a cui si aggiungono maggiori costi legati alla raccolta pubblicitaria e l'effetto, nel complesso ancora negativo, della progressiva sostituzione di prodotti editoriali cartacei con quelli elettronici, in particolare nell'ambito dei servizi ai professionisti e alle imprese.

Il contributo delle nuove acquisizioni effettuate nel 2008 (Esa Software S.p.A. e Newton Management Innovation S.p.A.), unitamente all'effetto sull'anno intero di quelle realizzate nel corso del 2007, ha determinato un incremento dei ricavi pari a 29,9 milioni di euro e dell'Ebitda di 2,9 milioni di euro.

Il risultato operativo, pari a 17,8 milioni di euro, si confronta con i 31,3 milioni di euro del 2007. Relativamente al valore 2008, i minori ammortamenti per complessivi 6,3 milioni, quale saldo tra l'impatto positivo legato alla ridefinizione della vita utile residua di alcune categorie di beni materiali (2,1 milioni di euro) e immateriali (7,9 milioni di euro) e quello negativo connesso con le acquisizioni effettuate (per 3,6 milioni di euro), sono pressoché interamente compensati dalle svalutazioni di avviamenti e altri beni materiali e immateriali.

Il risultato netto di Gruppo, pari a 16,1 milioni di euro contro i 27,7 milioni dell'esercizio precedente, recupera parte del ritardo evidenziato a livello operativo grazie ai maggiori proventi finanziari netti derivanti da superiori disponibilità liquide nette e a un più ridotto carico fiscale, che beneficia anche degli interventi di ottimizzazione realizzati nel periodo. Si evidenzia, peraltro, che il risultato netto 2007 beneficiava della plusvalenza derivante dalla cessione dell'intero pacchetto azionario posseduto nel London Stock Exchange Group (LSEG), per 13,3 milioni di euro.

La posizione finanziaria netta del Gruppo al 31 dicembre 2008 è positiva per 149,0 milioni di euro, anche se in riduzione rispetto ai 240,2 milioni di euro del 31 dicembre 2007, principalmente per effetto degli investimenti realizzati nell'anno, complessivamente superiori ai 73 milioni di euro e dei dividendi distribuiti (13,9 milioni di euro).