Conto Economico


CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO IN SINTESI

MIGLIAIA DI EURO ESERCIZIO 2008 ESERCIZIO 2007
Ricavi delle vendite e prestazioni di servizi 573.022 572.093
Altri proventi operativi 15.521 10.298
Costi del personale (175.858) (152.175)
Variazione delle rimanenze (1.414) 4.442
Acquisto di materie prime e di consumo (40.337) (48.313)
Costi per servizi (267.405) (267.397)
Altri costi operativi (43.634) (45.120)
Accantonamenti e svalutazioni crediti (10.612) (9.466)
Margine operativo lordo (Ebitda) 49.283 64.362
Ammortamenti e svalutazioni (31.490) (33.378)
Plus/Minuvalenze attività immat. e materiali 8 323
Risultato operativo (Ebit) 17.801 31.307
Proventi (Oneri) finanziari 10.208 2.680
Proventi (Oneri) da partecipazioni (2.666) 12.827
Risultato prima delle imposte 25.343 46.814
Imposta sul reddito (9.329) (19.240)
Risultato netto 16.014 27.574
Quota di terzi 97 120
Risultato attribuibile al Gruppo 16.111 27.694

I ricavi ammontano a 573,0 milioni di euro in linea rispetto ai 572,1 milioni di euro del 2007. Al netto degli effetti relativi alla variazione di perimetro, i ricavi risulterebbero in diminuzione di un -4,8%.

I ricavi derivanti dalla vendita di quotidiani, libri e periodici risultano pari a 191,4 milioni di euro rispetto ai 226,3 milioni di euro del 2007, in diminuzione di 34,9 milioni di euro pari al 15,4%. A tale dinamica contribuiscono in particolare, le vendite dei prodotti collaterali, che ammontano a 27,4 milioni di euro, in calo di 26,7 milioni di euro. I ricavi diffusionali del quotidiano passano da 85,6 milioni di euro a 82,3 milioni di euro (-3,8%), i ricavi relativi ai periodici ammontano a
64,9 milioni di euro (-6,5%) e quelli relativi ai libri a 16,8 milioni di euro (-2,5%).

Con un'incidenza del 42,7% sul totale ricavi, la pubblicità mostra un incremento di 7,4 milioni di euro (+3,1%) per un ammontare pari a 244,6 milioni di euro. La raccolta pubblicitaria della concessionaria System aumenta di 3,7 milioni di euro (203,6 milioni di euro). La raccolta pubblicitaria dell'Area Professionisti è pari a 40,5 milioni di euro rispetto a 36,9 milioni di euro dell'anno precedente (+9,9%). L'incremento di 3,6 milioni di euro è riconducibile, per la maggior parte, alle testate della società Il Sole 24 ORE Business Media S.r.l. ed è principalmente legato al fatto che tale società nel 2007 era stata consolidata a partire dal mese di aprile.

Tra gli altri ricavi che ammontano a 137,0 milioni di euro rispetto a 108,6 milioni di euro dell'esercizio precedente (+26,2%), anche in questo caso, per effetto della discontinuità di perimetro, i ricavi provenienti dalla vendita di prodotti software, editoria elettronica e convegni e formazione mostrano trend in forte crescita. In calo, al contrario, i ricavi dei servizi relativi alla distribuzione dei flussi informativi finanziari real time (-7,3%). I ricavi da altri prodotti e servizi crescono di 10,1 milioni di euro per effetto delle nuove acquisizioni.

Gli altri proventi operativi ammontano a 15,5 milioni di euro rispetto ai 10,3 milioni di euro del 2007. Tale voce include i recuperi di costi, affitti attivi, sopravvenienze attive, contributi e altre poste residuali.

I costi del personale sono pari a 175,9 milioni di euro rispetto ai 152,2 milioni di euro del 2007. Nel precedente esercizio, il costo del personale beneficiava delle modifiche legislative che hanno portato una diversa contabilizzazione Ifrs del Tfr, riducendo i costi per 4,7 milioni di euro. L'effetto delle nuove acquisizioni ha portato un incremento del costo del personale di 12,8 milioni di euro. Al netto di tali fenomeni, la crescita del costo del personale sarebbe stata del 4,4%.

La dinamica del costo del personale dipendente è il risultato di un incremento del 14,3% da imputare alla crescita dell'organico medio (+266,4 unità medie, di cui 219,7 derivanti dalle nuove acquisizioni) e dell'incremento dello 0,9% del costo medio unitario. L'organico medio è di 1.999,4 unità.

I costi diretti e operativi sono pari a 353,7 milioni di euro con una diminuzione dello 0,9% rispetto all'anno precedente. Al netto degli effetti legati alla variazione di perimetro, la riduzione si attesta al 3,8% grazie agli interventi di contenimento attuati nell'esercizio, che hanno principalmente riguardato le componenti di pubblicità, marketing, promozioni e costi per servizi professionali, permettendo quindi di compensare in parte la flessione dei ricavi.

Gli accantonamenti e le svalutazioni ammontano a 10,6 milioni di euro rispetto ai 9,5 milioni di euro del 2007.

Gli ammortamenti e le svalutazioni ammontano a 31,5 milioni di euro contro i 33,4 milioni di euro del precedente esercizio. Il confronto con l'anno precedente risente in positivo dell'effetto derivante dalla revisione della vita utile delle frequenze radiofoniche (7,9 milioni di euro) e delle rotative di stampa (2,1 milioni di euro), in negativo di alcune svalutazioni di avviamenti e altre attività materiali e immateriali (5,2 milioni di euro) e di maggiori ammortamenti connessi con l'allocazione del prezzo relativo alle nuove società acquisite.

Gli oneri e proventi finanziari passano da 2,7 milioni di euro del 2007 a 10,2 milioni di euro del presente esercizio. L'incremento di 7,5 milioni di euro rispetto all'anno passato è riconducibile agli interessi maturati in conto corrente per effetto della maggiore liquidità disponibile a seguito della quotazione in Borsa avvenuta nel dicembre 2007.

Le imposte sul reddito ammontano a 9,3 milioni di euro contro 19,2 milioni di euro del precedente esercizio. Il minore tax rate è motivato, oltre che dalla riduzione delle aliquote Ires e Irap, dall'applicazione delle norme previste dalla Finanziaria 2008 che ha concesso di riallineare i valori fiscali a quelli di bilancio mediante l'applicando un'imposta sostitutiva.