Stato Patrimoniale

STATO PATRIMONIALE IN SINTESI

MIGLIAIA DI EURO ESERCIZIO 2008 ESERCIZIO 2008
Attività non correnti 331.052 261.717
Attività correnti 397.127 461.408
Totale Attività 728.179 723.125
Patrimonio netto di Gruppo 357.103 346.411
Patrimonio netto di terzi 1.390 1.365
Totale Patrimonio netto 358.493 347.776
Passività non correnti 108.178 116.016
Passività correnti 261.508 259.333
Totale Passività 369.686 375.349
Totale Patrimonio netto e Passività 728.179 723.125

Le attività non correnti ammontano a 331,1 milioni di euro rispetto ai 261,7 milioni di euro del 31 dicembre 2007, con un incremento di 69,3 milioni di euro. La variazione del periodo è essenzialmente attribuibile a:

  • allocazione provvisoria a intangibili specifici e ad avviamento del prezzo di acquisizione di EsaSoftware S.p.A.;
  • allocazione provvisoria ad avviamento del prezzo di acquisizione di Newton ManagementInnovation S.p.A.;
  • investimenti in frequenze radiofoniche, impianti di trasmissione, hardware, software e impiantidi produzione.

Le attività correnti ammontano a 397,1 milioni di euro rispetto ai 461,4 milioni di euro di inizio esercizio con un decremento di 64,3 milioni di euro. La variazione è pressoché interamente dovuta alla riduzione di disponibilità liquide e i mezzi equivalenti per 93,0 milioni di euro e in parte compensata dall'incremento dei crediti commerciali (+35 milioni, di cui 11 milioni di eurolegati alla variazione di perimetro).

Il patrimonio netto ammonta a 358,5 milioni di euro rispetto ai 347,8 milioni del 31 dicembre 2007. La quota di pertinenza di terzi è pari a 1,4 milioni di euro. Le passività non correnti ammontano a 108,2 milioni di euro rispetto ai 116,0 milioni di euro di inizio esercizio, con un decremento pari a 7,8 milioni di euro.

La movimentazione del periodo è principalmente da imputarsi a minori passività per imposte differite (-5,3 milioni di euro). Tale diminuzione è dovuta per 10,2 milioni di euro all'azzeramento delle differenze tra i valori fiscali e quelli di bilancio di alcune categorie di immobilizzazioni, come previsto dalla Finanziaria 2008. Su tali differenze è stata calcolata un'imposta sostitutiva complessivamente pari a 4,9 milioni di euro. L'applicazione della normativa ha quindi comportato un beneficio fiscale netto di 5,3 milioni di euro.

Le passività correnti sono pari a 261,5 milioni di euro, in aumento rispetto ai 259,3 milioni al 31 dicembre 2007 (+2,2 milioni). Le acquisizioni determinano un incremento di 32,0 milioni di euro, pertanto, al netto delle variazioni di perimetro, si rileva una diminuzione di 29,8 milionidi euro rispetto al precedente esercizio. Il valore del precedente esercizio includeva anche debiti per costi di quotazione imputati a Patrimonio netto, pari a 12,3 milioni di euro.